Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Progetto D.R.OP.

23 Luglio h: 20:30

Performance di danza contemporanea presso Arena Borghesi.

Direzione artistica: Elisa Pagani
Organizzazione – tour manager: Camilla Vuolato
Direttrice prove: Chiara Merolla
Interpreti: Astrid Delombaerde, Sara Febert, Cecilia Franceschelli, Gaia Latorre, Melissa Salimbeni

INSIDE

Coreografia di Lali Ayguadé
Musiche di Julia Kent, Mac Quayle

Nel momento in cui veniamo sopraffatti dalla paura e diventa necessaria una guida, ci troviamo rinchiusi nell’Ego, incapaci di arrendersi: la pièce vuole indagare i differenti pensieri e percezioni che abitano l’essere umano, specialmente quando l’oscurità è densa e tentiamo disperatamente di ritrovare la luce nascosta che potrebbe indicarci la strada e confortarci.

WISH

Coreografia di Antonello Tudisco
Musiche di Loscil, Appart, Pergolesi

Un racconto tra voce e corpo sulla figura archetipa di EROS. Una performance che riflette sui contrasti e le differenze che si generano quando le relazioni intime entrano in gioco.

I corpi e le voci delle danzatrici creano un microcosmo di pulsioni belliche, erotiche, giocose, sofisticate, che identificano vari aspetti del concetto di EROS, generando un’azione scenica che mette in evidenza la concretezza delle relazioni e il loro continuo mutare a seconda delle necessità.

LA PANCIA DELLA BALENA

Coreografia di Elisa Pagani
Musiche di Goldmund, Aaron Martin & Machinefrabriek, Gino Paoli

La Pancia della Balena è la tappa di tanti naufragi, il grembo in cui in maniera fisica e viscerale si realizza la nascita, rinascita e redenzione del naufrago.

La performance ha il carattere di un viaggio a ritroso, da un’immagine di gestazione fetale indietro fino all’atto violento del naufragio; i corpi simbiotici si riconoscono, le sostanze si confondono e un liquido amniotico rallentato, ovattato, connesso a sé stesso, prende il posto della terra, in una creazione dove la ricchezza di consistenze ne definisce l’Elemento.

La pancia vuole essere solo uno fotogramma del naufragio, a metà di esso, dove la tempesta si azzittisce e viene concessa l’opportunità di dilatare il tempo e restringere lo spazio.

Il naufrago come un Pinocchio, “bambino” mai concepito e quindi mai partorito, ha l’esigenza di tornare nel ventre di un mammifero per ritrovare il legame con il proprio posto nel mondo, compiere l’espiazione e la propria redenzione, per poter nascere finalmente in carne e ossa.

Dettagli

Data:
23 Luglio
Ora:
20:30 - 21:30
Categorie Evento:
,

Luogo

Arena Borghesi
Viale Stradone, 2
Faenza, Ra 48018 Italia