Teatro

La patria

Consuelo Battiston / Ettore Marchi

Consuelo Battiston / Ettore Marchi

Consuelo Battiston

Attrice. Si forma principalmente attraverso i corsi di formazione superiore dell’attore Zampanò (Santarcangelo dei teatri/ERT) ed Epidemie (Ravenna Teatro/ERT). Lavora per Davide Iodice e Roysten Abel, Capotrave e Teatro delle Albe. Nel 2005 fonda Menoventi, di cui è l’attrice principale (In Festa, InvisibilMente, Semiramis, Postilla, Perdere la faccia, L’uomo della sabbia, Credi ai tuoi occhi e ASCOLTATE! Cartoline a Roma ). Nel 2011 lavora nel film La Montagna, per la regia di Vicente Ferraz, con Sergio Rubini, (Verdeoro) e in radio nel radiodramma Il contratto per Rai Radio Tre. Nel 2016 è attrice in We Need Money di Fanny & Alexander. Nel 2017 in Settimo cielo di Bluemotion, in Survivre di Pardès rimonim/ Menoventi, ASCOLTATE! Romagna Relax di Menoventi e nel progetto fotografico I am not what I am di Enrico Fedrigoli.

Ettore Marchi

Ettore Marchi ha compiuto gli studi musicali a pieni voti al Conservatorio Statale di Musica Bruno Maderna di Cesena sotto la guida di Giorgio Albiani. Ha avuto tra i suoi maestri Oscar Ghiglia, Paolo Pegoraro, Adriano del Sal, Ricardo Gallén, Lorenzo Micheli, Walter Zanetti, Giulio Tampalini, Elena Papandreou, Johan Fostier, Massimo Lonardi, Valérie Duchâteau, Omar Cyrulnik, Monica Pustilnik, Luc Vander Borght, Shin-ichi Fukuda, ecc.

Ha approfondito i suoi studi presso il Real Conservatorio Superior de Música “Victoria Eugenia” de Granada ed è attualmente iscritto alla Scuola di Musica Antica a Venezia (SMAV) come allievo effettivo del liutista Massimo Lonardi.

Frequenta il biennio di specializzazione interpretativa presso il Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna sotto la guida di Walter Zanetti ed è allievo del corso di composizione di Cristina Landuzzi.


http://www.wamfestival.com/wordpress/wp-content/uploads/2015/12/21765635_1974192536239450_8116788245678391457_o.jpg

foto di Mattia Pasini


La patria

La Patria, un poemetto di Patrizia Cavalli, liberamente riadattato per un’azione scenica che unisce poesia e musica nella piazza abitata dal mercato.

Cos’è la Patria? Cosa possiamo pensare o immaginare rispetto a questo argomento? Dove si cela e si rivela? Nell’edizione in cui WAM! Festival ci domanda Dove sei? interrogarsi sulla Patria significa interrogarsi da un lato sullo Stato, potere che condiziona le nostre vite, e dall’altro sul Paesaggio, che sfugge a ogni controllo e ci sorprende e ci regala stupore e bellezza rinfrancandoci dall’amarezza quotidiana.

Voce: Consuelo Battiston
Chitarra: Ettore Marchi

Grazie a Gianni Farina/Menoventi e alla Scuola di Musica G. Sarti

Piazza Libertà

sabato
23 settembre

ore 11.00 | Fontana monumentale

Crediti

Voce: Consuelo Battiston
Chitarra: Ettore Marchi

Grazie a Gianni Farina/Menoventi e alla Scuola di Musica G. Sarti

Make

Seguici su