Nowhere, Nowhere - Wam! Festival

Vai ai contenuti

Menu principale:

INFO EVENTI


Complesso ex-Salesiani : Venerdì 3 luglio 21:00
danza


Nicoletta Cabassi


NOW HERE, NOW HERE

La pièce si colloca come riflessione nell'intervallo concettuale che si interpone nella differenza tra lo 'sconfinamento', che è azione data ed agita in quel preciso momento, e lo 'sconfinare' come azione costante e perpetuata, come stato dell'essere nella contemporaneità.

Concepisco lo "sconfinamento" come una benefica invasione di luogo e di categorie e lo 'sconfinamento' come un necessario processo di estensione ed uscita da se stessi; nel caso specifico del mio linguaggio è un deflagrare del corpo nello spazio in tutte le direzioni che la dinamica suggerisce. E' uno sconfinare di genere e di tempo che scorre ... uno sconfinare tra il pubblico e gli astanti ... uno sconfinare nella relazione coreografica e drammaturgica con l'architettura - una differenza concettuale tra lo sconfinamento, che è azione data ed agita in quel preciso momento, e lo sconfinare come azione costante e perpetuata, come stato dell'essere nella contemporaneità; il corpo esploso diventa corpo sconfinato e sconfinante

Nicoletta Cabassi - Danzatrice e coreografa di formazione classica e contemporanea. Inizia giovanissima lo studio del balletto quindi si trasferisce all’estero (dopo il Diploma d’Arte) e si dedica alla danza contemporanea. Ma esplora anche il teatro di di ricerca (con Ronconi, Delbono, etc)
Ha lavorato come danzatrice per numerosi teatri d’opera, e collaborato con varie Compagnie, coreografi/e e registi in Italia e all’estero (tra cui Maguy Marin, Jean-Yves Ginoux, la Fura dels Baus, etc,). Ha collaborato per 4 anni col CTR Centro Teatrale di Ricerca di Venezia creando e curando diversi eventi coreografici e spettacolari e dirigendo il settore danza. Ha inoltre collaborato coi alcuni video-maker (Leandro Lisboa, Martin Romeo e Daniele Spanò).
Negli anni ‘90 ha fondato Lubbert Das e con questo progetto ha creato e interpretato molte produzioni presentate in Italia e all’estero, pur continuando parallelamente l’attività di danzatrice.
Con “S O L” ha vinto il ‘Premio del Pubblico’ al festival Voci dell’anima e con “Sub rosa – C.s.O. opera aperta” ha vinto il ‘Premio della Critica’ e il ‘Premio dei Ragazzi’ alla V° ed. del festival nazionale ‘Ermo colle’. Nel 2015 si aggiudica, assieme a OTTOelectro con cui co-firma la creazione, il 'Premio della miglior esecuzione musicale' (eseguita col corpo) per la pièce “Self” sempre al festival Ermo Colle.
Ama lavorare a progetti collettivi e infatti ha collaborato con Virginie Daenekyndt, Virginia Spallarossa, Simona Lisi, Paolo Mangiola (con qui è stata in residenza presso la Royal Opera House e presso Sadler’s Wells Theatre a Londra ove hanno co-creato il duetto “11”).
Ha rimontato in trio la pièce “Sous le soleil” (sotto il sole) per la Compagnie ‘Pour un soir’ a Brest. Dal 2010 collabora col regista lirico Stefano Poda e da gennaio 2013 con la Tanz Company Gervasi a Vienna come assistente alla coreografia e dramaturg.
I suoi lavori sono stati presentati in Francia, Spagna, Inghilterra, Belgio, Norvegia, Austria, USA e Germania.
Nel 2015 farà una nuova creazione a Plzen (Repubblica Ceca), scelta su bando internazionale, in occasione degli eventi per la Capitale della Cultura.
La danza non le è mai bastata: è stata co-fondatrice del gruppo musicale Belmez Visions e ha seguito Musicologia e Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università pur formandosi parallelamente un personale background culturale ed umanistico mai abbandonato e costantemente arricchito. Da qualche anno si occupa attivamente, a livello nazionale, di politica culturale per la danza.
Nicoletta Cabassi compare in “Performativi – per uno sguardo scenico contemporaneo” a cura di Max Schiavoni, Gwynplaine edizioni (2011).

http://www.facebook.com/NicolettaCabassiLubbertDas



 
Torna ai contenuti | Torna al menu