Demoni - Liza - Wam! Festival

Vai ai contenuti

Menu principale:

INFO EVENTI


Palazzo Ginnasi Ghetti : Venerdì 3 luglio 17:00 – 1:00

teatro // Spettacolo per uno spettatore alla volta. Durata 7 minuti.
prenotazione obbligatoria

Crocco/Miele
Demoni – FRAMMENTO # 2- LIZA
da I Demoni di Dostoevskij
di e con Alessandro Miele e Alessandra Crocco

"Non ci resta molto tempo da passare insieme e io ho voglia di dire tutto quello che mi viene in mente."

Sospendete la vostra incredulità, mettete in stand-by il mondo intero ed entrate.
I frammenti sono echi nostalgici di un romanzo finito da tempo.
Pezzi di una storia tradita lo stretto necessario.
Momenti "in cui a un tratto, come nel fuoco di una lente, si concentra tutta l’essenza della vita: tutto il passato, tutto il presente e, magari, tutto l’avvenire".

La sfida è superare la propria menzogna, arrivare al cuore, afferrare e mostrare qualcosa di sfuggente ma vivo.
Il fuoco è sui personaggi, schiacciati per metà sotto il peso di un'idea, continuamente divorati da un demone.
Dostoevskij è la guida.
"Risvegliandoci dai suoi libri sentiamo che egli ha appena toccato qualche punto segreto che appartiene alla nostra vera vita" (André Gide).

"In 'Demoni - Frammenti' non ci sono
barriere dietro le quali gli spettatori possano nascondersi.
Chiediamo loro di essere presenti per incontrarci nella magia di una bolla da cui tutto il resto è escluso.
Il gioco è arrivare al dissolversi di tutte le
linee di confine (realtà/finzione, attore/spettatore, spettatore/personaggio, luogo reale/luogo teatrale) per vivere un presente senza coscienza.
Proviamo a trascendere il romanzo, la rappresentazione, l'Ottocento, il 2015 alla ricerca di qualcosa di archetipicamente umano e universale da condividere con gli spettatori.
Dostoevskij è la guida. I suoi personaggi sfondano il testo, continuano a risuonare oltrepassando i confini della letteratura e del tempo."


ALESSANDRA CROCCO e ALESSANDRO MIELE sono impegnati dal 2012 nel "Progetto Demoni" che si muove in due direzioni: "Frammenti" per pochi spettatori in luoghi non teatrali e uno spettacolo, "Fine di un romanzo" (debutto E45 Napoli Fringe Festival 2015).
ALESSANDRO MIELE ha fondato con Consuelo Battiston e Gianni Farina "Menoventi" realizzando gli spettacoli "In festa", "Invisibilmente", "Postilla", "Perdere la faccia", "L'uomo della sabbia".
ALESSANDRA CROCCO si è formata alla Scuola del Teatro Arsenale e collabora dal 2007 con Cantieri Teatrali Koreja.
Insieme hanno lavorato alla creazione di "Sono solo un uomo" (vincitore Festival SportOpera 2005), "Chiamiamo a testimoniare il Barone di Munchausen" (finalista Premio Scenario Infanzia 2006), "Non ti ho mai tradito" (finalista Premio Dante Cappelletti 2009).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu